sabato 1 febbraio 2014

Nuovo mese, nuove idee!


            -Sottotitolo: adieux gennaio, e benvenuto febbraio-

Ed eccoci al giro di boa del passaggio fra i primi due mesi del nuovo anno
Le ultime ore di gennaio son appena trascorse, lasciando a me personalmente la sensazione -nonostante le temperature ballerine che han piroettato dai -2° ai + 19°- d'una primavera che già sta giungendo!
Sì, poiché questo mese mi ha donato, come accade in primavera, bei frutti come un'amicizia e collaborazione che sta come risbocciando e mettendo radici ancora più solide
Nonostante il difficile momento di (forzata) inattività lavorativa "classica" ho (ri)scoperto che persone che ho temuto sarebbero state un pochino quasi come in un contratto legate al mio status sociale sono ancora presenti, ed approfitto quindi di queste brevi righe per ringraziarle della loro straordinaria profondità d'animo
Infine, questa sensazion d'anzitempo primaveril tepor mi vien anche e soprattutto dai frutti del profuso impegno **scribacchinesco", che m'hanno anche portata più d'una ventata di freschezza e di speranza!

**La mia vena artistica ha portato al veder la luce de L'arcobaleno negli occhi, un'intensa fiaba per bimbi, rifinita sì in realtà un pochino prima di gennaio, eppur "viva" nelle librerie online solo durante il mese che ci ha appena lasciati

Ed il mio motto dello scrivo, riscrivo e persino stravolgo sino a raggiunger quel buon "grado di fiabosità" che tanto amo l'ho applicato -seppur in maniera appena accennata- persino all'ultima creaturina di cui venalmente accenno innanzitutto al prezzo piccolino, per immediatamente dopo con piacer accennar che si tratta d'una fiaba piccolina, di appena quattro capitoli, per marmocchi piccolini dai 2 ai 4/5 anni che ha ufficialmente visto il suo piccolo ritaglio di spazio nella Fiabilibreria by Luana solo alcuni giorni fa!

Polvere di sogno al momento si trova solo nella mia vestrina personale di fiabe, e di questa fiaba piccina, con piacer aggiungo qualche breve riga introduttiva

Nei pressi di una collina, impreziosita da un millenario bosco d'un incantevole verde smeraldo, ogni dì Thomas, dopo aver raccolto variopinti e profumatissimi fiori, felice sorrideva rincorrendo coloratissime farfalle con le mani piene di granelli di terra. Spesso con lo sguardo rapito dal lussurreggiante bosco, sognava…

Naturalmente spero che anche questa piccola fiaba piaccia ai piccoli marmocchi, naturalmente alle loro mamme …e forse forse persino ai loro papà!

Buona lettura ^-^

Nessun commento:

Posta un commento

 

Follow me on Google+

I blog che amo leggere

Post più seguiti