sabato 8 febbraio 2014

La festa di San Valentino è alle porte!


            Fra storia e leggenda della festa di San Valentino

San Valentino s'avvicina, in questa manciata di giorni da oggi al 14 febbraio mi son sentita ispirata a cercar ed a condivider con curiosi lettori qualche particolarità - magari poco nota- a proposito di questa festività!

La festa degli innamorati ed anche dell'amicizia, celebrata in Italia il 14 febbraio soprattutto come festa degli innamorati, nasce come risposta da parte della Chiesa cattolica di trovar una più degna alternativa ad un popolare rito pagano per la fertilità, professato fin dal quarto secolo A. C.
Tal rito prevedeva che le donne e gli uomini romani ch'erano pagani rendesser omaggio, con una pratica alquanto particolare che si rinnovava d'anno in anno, al dio Lupercus. I nomi di tali donne e uomini venivano scritti, inseriti in un'urna ed infine estratti -dopo esser stati ben mescolati- dalla mano d'un bambino, creando così coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità, affinché il dio Lupercus ed il rito della fertilità fossero onorati
Un anno esatto dopo il rito sarebbe stato nuovamente celebrato creando così altre coppie casuali. Agli occhi degli antichi Padri della Chiesa questa antica pratica pagana era immorale; cercarono quindi un Santo "degli innamorati" che sostituisse il libertino Lupercus
Venne così trovato un candidato possibile in San Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa due secoli prima

                  La leggenda del gambo della rosa di San Valentino
Un giorno San Valentino sentì litigare due giovani fidanzati, andò loro incontro tenendo in mano una splendida rosa; il santo si rivolse ai due e dopo aver donato loro la rosa, sussurrò loro parole di riconciliazione ponendo così fine alla lite fra i due. Il santo dunque chiese loro di stringere insieme il gambo della rosa e pregare affinché il loro amore vivesse e restasse eterno. Poco tempo dopo i due giovani tornarono da lui per ricevere il sacramento del matrimonio il 14 febbraio. Per questa ragione, narra la leggenda, il 14 febbraio in tutto il mondo viene celebrato San Valentino, il santo dell'amore!

                  La leggenda dei fiori nel giardino di San Valentino

Il giardino della casa di San Valentino era un luogo di gioia ed amore, dove spesso gli adulti si recavano per ricevere i preziosi consigli del santo
Particolari ed abituali frequentatori del giardino erano i bambini, che lì si recavano per giocare. Valentino, rallegrandosi della loro spensieratezza e della loro purezza, spesso si fermava ad osservarli, soprattutto per essere certo che non corressero pericolo alcuno
Quando il sole iniziava a tramontare, egli si recava tra loro e a ciascuno regalava un fiore, che i bambini avrebbero dovuto portare alle loro mamme! Un piccolo escamotage, per aver certezza che marmocchi e fanciulli facessero subito ritorno a casa, senza troppo tardar

E mentre, fra leggende e tempi moderni, i preparativi rallegran gli innamorati di tutte le età, personalmente nei prossimi giorni cercherò filastrocche e poesie da regalar al proprio amato, all'amico del cuor e persino ai bambini, per dar loro la possibilità di festeggiar in "maniera marmocchia" questa festività!


Auguri di buon San Valentino a tutti ♡

Nessun commento:

Posta un commento

 

Follow me on Google+

I blog che amo leggere

  • Klonz: l’amico immaginario - Mia figlia ha un amico immaginario. E fin qui tutto bene. Se non che, un conto è dire che avere un amico immaginario fa parte del normale sviluppo dei ba...
    5 giorni fa

Post più seguiti